Come un doppio amputato riesce a controllare due bracci bionici

Questa è una traduzione automatica rafforzata di questo articolo.

Les Baugh è il nuovo volto della tecnologia bionica perché i ricercatori della Johns Hopkins lo dotati di due arti bionici innovativi che sono sotto il controllo diretto al suo cervello. Ciò rappresenta una grande evoluzione per le protesi moderne. Inoltre, sembra fresco e un esempio di come la biologia e la tecnologia possono essere combinati.

Alcuni dicono che questo uomo dotato di due modulari protesiche arti o MPL è un esempio del fatto che siamo sulla buona strada per quel tipo di bionica che possono cambiare il nostro concetto di umanità.

Il processo è lo stesso se si sposta e il braccio fatta di cellule staminali o fibra di carbonio. Prima della tempesta di attività neurale è collegato con un’azione specifica. Questo modello è riconosciuto da una rete di neuroni o elettrodi. Dopo ciò, le informazioni vengono trasmesse alla destinazione vicina. Per amputati comuni, saranno utilizzati gli elettrodi, ma ci sono alcuni, come Baugh che hanno qualche tessuto nervoso vivente rimasto in spalle.

Il metodo utilizzato è noto come reinnervazione mirata. Ciò significa che i ricercatori permesso il cervello per rendere il riconoscimento del segnale e la propagazione per raccogliere gli ordini muscolari alla spalla. Qui reindirizzati i nervi su un muscolo del braccio residuo non utilizzato. La differenza tra l’utilizzo di questa tecnica e utilizzando elettrodi cranici è il fatto che hop digitale Baugh`s solo spalla a braccio, invece di cervello-a-braccio.

Comunque, quando un segnale arriva motore in modo chimica o digitale, l’obiettivo è di stimolare proteine ​​motrici in muscoli o motori elettrici nelle arti bionici. Dopo questo, si ottiene il movimento. Stato dei ricercatori che è quasi alcuna differenza tra movimento bionico e biologica. La squadra John Hopkins ci ha mostrato che un utente può gestire due MPL contemporaneamente e Baugh è l’esempio vivente che la gente può adattarsi a questo molto rapidamente.

Quelle armi modulari ancora bisogno di miglioramenti. L’hardware e il software che legge i segnali neurali e gli elettrodi che offrono informazioni e gli algoritmi per l’interpretazione bisogno alcuni aggiornamenti gravi. Per il momento, Baugh deve cogliere ogni comune che vuole mettere in moto. Ciò significa che per raccogliere un oggetto che deve muovere la spalla per l’angolo retto, allora il gomito, poi il polso e infine le dita.

Per sostituire tutte le funzioni di un arto, si dovrebbe essere in grado di gestire almeno una dozzina muscoli allo stesso tempo. Gli scienziati considerano già presente e pianificare una nuova generazione di arti. Così, si spera che il futuro sarà disponibile con un braccio bionico abbastanza abile per completare le attività meticolosi. Gli arti pesano quasi come un vero e proprio braccio e il team prevede di condirli in un materiale simil-pelle.

Se si guarda due braccia bioniche controllati allo stesso tempo da un uomo con poca o nessuna esperienza nel loro impiego, riconoscete il fatto che chi finirà per arrivare ad agire ed essere controllato come un braccio normale. Baugh ci ha dimostrato che non ci può essere integrazione di gesticolazione con il pensiero e di parola. Questa è la differenza principale tra un braccio robotico helper e sostituzione effettiva arto.