Future indossabili e loro materiali - parte 2

Questa è una traduzione automatica rafforzata di questo articolo.

Poche cose protocellule

Protocellule sono i precursori di vita e sono alla barriera di vivere e non vivere. Cellule chimiche semplificato in grado di rispondere all’ambiente, spostare, dividere, fusibili e persino cambiare e adattarsi senza alcuna intelligenza.

Essi possono essere facilmente creati in laboratori di qualunque materiale.

Che cosa questo ha a che fare con la tecnologia indossabile? Avere una camicia o un paio di pantaloni che sarebbe vivo sembra strano e anche crudele. D’altra parte, avendo abbigliamento che poteva sapere quello che vogliamo, senza dire loro e che rispondono alle nostre esigenze sarebbe chiaramente utile.

Shamees Aden è un designer che ha avuto l’idea di creare un paio di scarpe per running, chiamato Amoeba Trainer. Essi devono essere usati con usato senza alcun tipo di calze, a piedi nudi. Essi sono costituiti da protocellule in grado di rispondere alla pressione, luce e calore. Fondamentalmente, a causa di questo, le scarpe potrebbero gonfiare e sgonfiare stessi, fornendo supporto a seconda di come è ferma la superficie di corsa. Il loro processo di ricarica consiste attaccarle in un vaso di liquido dell’energia protocellula al termine di una giornata.

Cinghie e guanti che si plasmano per adattarsi meglio sono anche grandi idee. Shirt che sono sempre più sottili come le ambiente aumento della temperatura sono una grande idea pure.

Tutti questi però sono in fase di concettuale in modo da prendere il vostro tempo e non si aspettano loro di essere così presto nei negozi.

Fare miracoli con grafene e Silicene

Il materiale grafene è forte, incredibile luce e flessibile e un conduttore elettrico perfetto. Da questo materiale, è possibile effettuare i fogli che sono solo un atomo di spessore e ci sono così tante possibilità. Il problema è che questo grafene è uno dei materiali più costosi della Terra. Ogni grande azienda che ha le risorse per ottenere questo materiale è interessato, come Samsung o Plastic Logic.

Silicene è quasi identico al grafene ma ha differenze nella sua struttura atomica. Questo è stato solo un materiale teorico fino a poco tempo, ma alcuni ricercatori finalmente creato alcuni e mostrato che cosa si può fare con esso. Le sottili chip elettronici noti nell’uomo può essere fatto da questo materiale, ma chissà quando questo sarà disponibile.

Quali sono i biopolimeri?

Materiali Vivere catena prodotti da organismi viventi sono i biopolimers. Essi sono disponibili in diversi tipi, ma non tutti quelli può essere usato per fare indossabili. Il DNA umano è un esempio di biopolimero, ma che non può essere utilizzato per questi scopi.

La cellulosa è il biopolimero che è il più abbondante e che si trova nelle pareti cellulari di tutte le piante. Attraverso un processo complicato, può essere trasformata in una versione pelle cellulosa. Gli indumenti possono anche essere creati da esso e più facilmente rispetto alla pelle.

Altre persone, come Suzanne Lee, il fondatore dell’agenzia di design biocreative Biocuture, pensa che i microbi rappresenteranno le vostre fabbriche che vivono in futuro. Pensa che l’abbigliamento sarà nemmeno riparare e si adeguano necessità.

Questi sono solo i progetti futuri, ma biopolimeri sono utilizzati in situazioni reali. Uno di loro è il reggiseno Foxleaf creata per le persone a rischio di cancro al seno.